Visualizzazione post con etichetta NOTIZIE ASSURDE. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta NOTIZIE ASSURDE. Mostra tutti i post

venerdì 4 luglio 2014

INCREDIBILE MA VERO. Un recente studio dimostra che: "Chi scorreggia spesso è più intelligente"



La notizia è veramente incredibile o inverosimile ma comunque frutto di uno studio davvero unico e dai risultati più che sbalorditivi.
Si tratta di un recente studio condotto dall’Università del Wisconsin, uno Stato degli USA, secondo il quale chi scoreggia spesso sarebbe più intelligente rispetto alla media. La ricerca è stata condotta da un noto professore di Biologia molecolare della facoltà sopracitata, che ha formulato una teoria davvero interessante!
Il professore, di nome Isaak Steinberg, avrebbe cercato di spiegare i fattori che determinerebbero questa sua teoria dicendo che tale fenomeno sarebbe dato dall’aumento del potenziale elettrico dissipato nelle cellule nervose, scaturito appunto dalla maggiore attività cerebrale: tutto ciò porterebbe ad una stimolazione delle cellule che si occupano di produrre una proteina attiva che si trova a livello dei capillari, nel tratto intestinale.
Sembra strano, ma tale studio potrebbe davvero sconvolgere le nostre posizioni nei confronti di persone che ritenevamo essere semplicemente delle “poco di buono”: sarebbe dunque la loro maggiore attività cerebrale rispetto alla media a far rallentare l’assorbimento e la peristalsi, favorendo al contrario la fermentazione batterica dei nutrienti, che di conseguenza porta ad un aumento della produzione di quei gas che tutti noi conosciamo con il nome di flatulenza o… “scorreggia”!

domenica 23 marzo 2014

Scopre che il suo fidanzato la tradisce con la sua migliore amica! Cosa pensate succeda? Guarda il video…!!



Sto’ insieme a lui da 8 anni, si è sempre professato innamorato di me, tutti e anche io lo abbiamo sempre giudicato una perla di ragazzo….e invece è solo uno stronzo bugiardo!!! Mi ha sempre vista come un modello di virtù e si è sempre vantato con amici e parenti di quanto fosse fortunato ad avere una donna innamorata al suo fianco come me…e poi invece grazie ad alcune telefonate strane che riceveva e strani appuntamenti che saltavano fuori così all’improvviso ho scoperto che se la intende con la mia più cara amica, e già da 7 mesi!!! Altri amici in comune ne erano al corrente ma non avevano il coraggio di dirmelo finché una mia amica mi ha spiattellato tutto!!! QUESTA E’ LA SUA FINE…. 


martedì 18 marzo 2014

Arriva dal Giappone la “mutanda tecnologica” in grado di eliminare l’odore delle scoregge!!



La società Giapponese Inodore ha inventato una tipologia di mutande che consentirà di apportare una rivoluzione nel mondo degli odori, eliminando soprattutto quelli sgradevoli.
L’azienda è stata creata dal professor Hiroki Ohge.
Ohge ha generato un particolarissimo sistema di filtraggio degli odori che consente di creare tessuti con la speciale capacità di neutralizzare gli odori provenienti dalle flatulenze o da altri cattivi odori di natura umana, quali ad esempio il sudore o l’odore di anziano.
Tale mutanda tecnologica è stata creata in principio utilizzando il carbone, poi però considerato alquanto pericoloso e solo in un secondo momento sostituito con la ceramica.
Il prototipo finale, illustrato nel 2008 è composto con microparticelle di ceramica in grado di eliminare fino al 99% degli odori.
I primi acquirenti che hanno potuto sperimentare il tipo di indumento prodotto dall’azienda hanno dichiarato di essere altamente soddisfatti.
Alcuni hanno dichiarato di aver emesso flatulenze appositamente per testarne l’efficacia, rimanendo stupefatti dal risultato.
Se siete in grado di ridurre al minimo il rumore, d’ora in poi potrete dare libero sfogo al vostro fondo schiena senza il timore di creare il panico intorno a voi.


giovedì 21 novembre 2013

INCREDIBILE MA VERO: Arriva dalla Cina un’invenzione davvero originale, “Il silenziatore per scorregge”



Fart Silencer è l’invenzione di un uomo soprannominato “Big Chicken Mushroom”, residente a WuHan, in Cina. Il silenziatore per scoregge è un tubicino in plastica studiato appositamente per essere inserito dentro l’ano.
Lo stesso principio dei silenziatori per armi da fuoco è stato utilizzato per questa stramba invenzione, per cui, in un’estremità il tubo è completamente aperto mentre dall’altra ci sono tanti piccoli fori che servono da sfiatatoio eliminando i rumori.
Se è anche l’odore che vi preoccupa potrete inserire all’interno del tubo un batuffolo di cotone imbevuto dell’aroma che più vi aggrada, per diffondere nell’aria un meraviglioso profumo.



martedì 7 maggio 2013

Dimentica dove ha parcheggiato la macchina, la ritrova dopo 2 anni



Un uomo ha da poco ritrovato la sua auto che non aveva più trovato dopo essere stato ad una festa, dopo la quale non ricordava più dove aveva parcheggiato.
L’uomo aveva alzato un po’ troppo il gomito una serata fuori con gli amici, ed aveva fatto una buona scelta quando ha deciso di farsi riaccompagnare a casa da uno di loro. Ma il problema è che, forse proprio a causa dell’alcol, l’uomo aveva un ricordo decisamente vago di dove aveva lasciato l’auto la sera prima.
Dopo una giornata alla ricerca dell’auto, l’uomo non ha potuto fare altro che pensare che gli fosse stata rubata, decidendo di fare denuncia alla polizia. Un danno non da poco, soprattutto perché l’uomo, che fa il carpentiere, aveva in auto gli attrezzi di lavoro, per un valore di diverse migliaia di euro.
Dopo 2 anni, la bella sorpresa: il ritrovamento dell’auto. Un’agente di polizia ha casualmente controllato il tagliando della revisione e si è accorto che era scaduta: ha contattato la centrale per segnalare la cosa e da lì l’auto è stata identificata ed il proprietario contattato perché la venisse a prendere.
L’auto era a quasi 4km dalla zona dove l’uomo credeva di avere parcheggiato.

L’uomo che in 9 anni ha procreato 82 figli


L’olandese Ed Houben racconta di avere perso la verginità a 34 anni, ma poi si è decisamente dato da fare per recuperare. Infatti, oggi l’uomo è il padre biologico di ben 82 figli.

Houben si è infatti trovato un “hobby” piuttosto insolito. L’uomo infatti, ha deciso di aiutare le coppie che hanno difficoltà a concepire un bambino, ma il suo “lavoro” è un po’ diverso da quello dei classici donatori di sperma: infatti la sua attività prevede di fare sesso realmente con la donna.

Il motivo per cui si rivolgono a lui è tipicamente economico: una banca del seme chiede, in Germania, tra i 3.000 e i 4.000 euro per inseminare la futura madre. Houben chiede molto meno.

La richiesta non manca, tanto che se all’inizio era lui ad andare dalle “clienti”, ora sono le aspiranti madri ad andare da lui dato che non avrebbe altrimenti tempo di incontrarle tutte.

Houben però rischia grosso, secondo alcuni legali: gli accordi che lo esonerano da ogni responsabilità verso le madri ed i figli sarebbero “carta straccia” in molti dei paesi dove ha “operato”, e corre il rischio di dover mantenere economicamente i figli qualora la madre cambiasse idea.

domenica 5 maggio 2013

PAGA ALLA CASSA DI UN SUPERMERCATO CON UNA BANCONOTA DA 30 EURO E GLI DANNO PURE IL RESTO

Accade in Germania,un uomo di 41 anni è riuscito a pagare alla cassa di un supermercato nella cittadina di Dülmen(Westfalia),facendosi persino dare il resto

In un primo momento la cassiera non si sarebbe accorta della banconota falsa. Infatti,a una prima occhiata può risultare difficile notare la differenza con l’originale. Forse per la fretta o in un momento di distrazione,la donna ha preso la banconota da 30 euro,l'ha messa nel registratore di cassa e ha dato il resto allo sconosciuto che aveva appena acquistato delle sigarette. Ma poi l’insolito comportamento del cliente le ha fatto sorgere dei dubbi e ha esaminato con più attenzione quella banconota con un grosso 30 stampato in cima a destra. Troppo tardi,l’uomo si era già allontanato in bici.

Qualche ora più tardi,dopo che la notizia era uscita sui media,il 41enne responsabile della presunta truffa ha telefonato alla polizia,. Ha dichiarato di aver trovato il curioso biglietto da 30 euro in strada,credendolo una banconota finta lo avrebbe mostrato alla moglie e poi messo nel portafogli. Insomma,avrebbe speso il biglietto «inavvertitamente»,scambiandolo per una banconota da 20. Una tesi che al momento trova riscontro anche tra gli inquirenti;la polizia,infatti,non crede che l’uomo abbia voluto spendere intenzionalmente il biglietto falso. I 30 euro falsi sono stati sequestrati.

venerdì 3 maggio 2013

SEMPRE PIÙ GIAPPONESI SCELGONO DI DIVENTARE FERTILIZZANTE DOPO LA MORTE



 La scelta di “cosa fare del proprio corpo dopo la morte” è una cosa a cui probabilmente in pochi pensano volentieri. Per la nostra cultura, per molti versi è la strada è già segnata, dando per scontato la sepoltura.
In Giappone, ultimamente, sta prendendo molto piede l’essere trasformati in fertilizzante: si stanno in particolare diffondendo i cimiteri-foreste. L’idea è semplice: anziché avere una lapide, viene piantato un albero, che viene fertilizzato con le ceneri del defunto.
Oltre ad avere molte implicazioni simboliche (la morte che crea la vita), le foreste cimitero risolvono problemi strettamente pratici e logistici legati agli spazi che nel paese sono spesso limitati: anche per questo motivo, la maggior parte delle persone sceglie la cremazione piuttosto che la sepoltura. Ma i costi per mantenere gli spazi sono elevati. Le foreste-cimitero prevedono anche piani di “utilizzo comune” delle ceneri di più defunti, ed in ogni caso viene creato uno spazio verde, anziché abbattuto per fare spazio ad un cimitero di cemento.
Ovviamente, c’è chi non è entusiasta dell’idea: dopo una vita passata in grandi città premuti in mezzo alle folle, qualcuno ci tiene che almeno dopo la morte possa avere un suo spazio esclusivamente personale.

SESSO TRA I FORNELLI, FINISCONO USTIONATI IN OSPEDALE



 La voglia di trasgressione spinge a volte a cercare di fare sesso in posti piuttosto improbabili, e qualche volta l’esito è disastroso.  La cucina, ad esempio, è per molti un luogo erotico, ma è anche ricco di insidie. Specie se i fornelli sono accesi.
Ne sa qualcosa una coppia italiana che qualche tempo fa ha cercato di mescolare la cucina con il sesso orale: lui cucinava una frittata, lei invece in ginocchio dedita ad altre attività che non serve che descriviamo in dettaglio.
Forse distratto dall’attività della compagna, forse per un errore di calcolo puro e semplice, l’uomo ha sbagliato la mira nel girare la frittata bollente, che è così finita dritta sulla schiena della donna, che è rimasta ustionata (in ospedale le sono state riscontrate ustioni di primo e secondo grado).
Come se non bastasse, la bruciatura ha causato una reazione involontaria della donna, che ha serrato i denti, morsicando violentemente il pene del partner e anche lui ha dovuto ricorrere al Pronto Soccorso per farsi medicare la ferita.
 

martedì 30 aprile 2013

ATTORE ARABO ESPULSO DAL SUO PAESE PERCHÈ TROPPO BELLO: "DISTRAE LE DONNE"


Cacciato dal Paese perché troppo bello da distrarre le donne saudite". Protagonista di questa incredibile storia è il fotografo di moda e attore di Dubai Omar Borkan al Gala, espulso dall'Arabia Saudita insieme ad altri due suoi connazionali degli Emirati Arabi Uniti con l'accusa di essere "troppo affascinanti", tanto da indurre in "tentazione le donne".
I tre stavano partecipando a un festival culturale a Riad a inizio di aprile quando - stando a quanto scrive il quotidiano 'Arabian business' - sono stati allontanati con la forza dalla polizia.
Le autorità religiose saudite li avevano infatti riconosciuti 'colpevoli' di "essere troppo belli da fare innamorare le donne".
Subito dopo la pubblicazione della notizia da parte dei principali quotidiani internazionali, è iniziata una vera e propria corsa ai tre "belli da far girare la testa", fino a quando non si è scoperto che uno dei tre era proprio il giovane fotografo e attore Omar Borkan al Gala, che sulla sua pagina Facebook aveva parlato della sua incredibile esperienza ricevendo sostegno da molti ammiratori.


sabato 27 aprile 2013

A SUBIACO VICINO ROMA: UOMO NASCONDE IL CADAVERE DEL PADRE PER RISCUOTERE 1.400 € DI PENSIONE


Teneva nascosto il cadavere del padre, murato in una stanza, per continuare a riscuotere la sua pensione. Un genitore che da morto gli fruttava 1.400 euro al mese. È durato due anni l'orrore nascosto tra le pareti di una casa a Subiaco, vicino Roma, dove un disoccupato di 44 anni aveva occultato il corpo del padre, in passato tipografo del Vaticano, per continuare ad incassare la sua pensione. A scoprirlo sono stati i carabinieri di Tivoli e Subiaco, durante una serie di controlli antidroga. L’uomo di 44 anni aveva precedenti per stupefacenti e problemi di droga, fino a quattro o cinque anni fa aveva abitato con il padre in zona San Pietro a Roma, vista la professione del padre. Poi si erano trasferiti in una casetta a due piani nella contrada La Maina, a pochi chilometri dalla Capitale. A 83 anni, nell'agosto del 2011, il padre è morto. Ma il 44/enne, senza lavoro e tormentato dalla dipendenza dalla droga, non accettava l'idea di poter finire sul lastrico. E allora ha deciso di fingere, per l'Inps, che il padre continuasse a vivere. Agli altri avrebbe detto che il padre era molto malato.
Il cadavere era avvolto il cadavere con del nastro adesivo, come se fosse una mummia. Poi ha adagiato il corpo seduto, vicino ad una parete della camera da letto al secondo piano, su una specie di mansarda, e l'ha murato con mattoni e cemento creando una sorta di doppio muro a forma di 'L'. Ma la stanza doveva essere chiusa ermeticamente e non avrebbe dovuto uscire neppure uno spiffero, per questo ha sigillato la porta con del silicone. E ogni sera il 44/enne riposava in un'altra camera da letto proprio di fronte a quella sorta di tomba nascosta, che aveva creato pur di riuscire ancora ad incassare 1.400 euro al mese. Quando oggi i carabinieri sono entrati in casa sua per un controllo, l'uomo ha cercato di mettere in scena il solito copione. «Sta riposando, è malato, non bisogna disturbarlo», diceva ai militari insospettiti. Dopo qualche minuto ha ceduto e ha confessato in lacrime. Sulla mansarda, al piano di sopra, il padre era avvolto nel nastro adesivo e murato da almeno un paio d'anni. L'uomo è stato fermato ed è indagato per occultamento di cadavere, ma l'ipotesi di un omicidio non è ancora del tutto escluso. Quando sono stati contattati dai carabinieri, i due fratelli del 44/enne erano sotto choc. Pare che da tempo non avessero più rapporti con il padre ed il fratello. Tra di loro forse non correva buon sangue. Ora si aspettano gli esiti dall'autopsia sul corpo del pensionato, per stabilire le cause della sua morte e capire se, ad essere nascosto, ci sia stato anche un gesto violento.

venerdì 26 aprile 2013

INGLESE TROVA IL LAVORO PIÙ BELLO: 13.000 EURO PER SCIVOLARE NELL'ACQUA

http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2013/04/scivolo_acqua.jpg 

Guadagnerà 13 mila euro per sei mesi per lasciarsi scivolare nell'acqua. Il sogno di un 22enne inglese è divenuto realtà. Sebastian Smith, al momento studente all'Università di Leeds, guadagnerà circa 13 mila euro nei sei mesi in cui visiterà piscine in luoghi da favola.
Il giovane aveva risposto ad un annuncio pubblicato dal tour operator britannico First Choice presentandosi con un video che deve aver colpito i dirigenti.
Le tappe del suo prossimo lavoro saranno Faliraki, in Grecia, e una serie di resort in Turchia e Giamaica
.



giovedì 18 aprile 2013

Mette i calzini nel microonde, brucia la casa



calzini-fuoco_thumb[1]Molti considerano il microonde un oggetto semplice da usare, anzi di più: è quasi un simbolo del “non casalingo”, essendo ottimo per chi non sa cucinare che così può scaldare piatti già pronti.
Ma nonostante la sua semplicità, il microonde deve essere usato con attenzione, e soprattutto solo per l’utilizzo per cui è pensato. Ad esempio non bisogna mai utilizzare il microonde per cercare di asciugare i vestiti.
L’ha imparato a sue spese un uomo di Weymouth, nel sudovest dell’Inghilterra, che rischiato di perdere la casa a causa di un incendio.
L’uomo aveva messo nel microonde calzini e mutande bagnati, credendo di riuscire così ad asciugarli velocemente, ma invece questi hanno preso fuoco incendiando la cucina. Solo il pronto intervento dei pompieri ha potuto limitare i danni che si sono limitati alle conseguenze del fumo.
I vigili del fuoco hanno lanciato un appello affinché episodi del genere non si ripetano: “Non bisogna mai mettere capi di abbigliamento in forni di qualunque tipo, nel tentativo di asciugarli”.


lunedì 15 aprile 2013

Impresa affitta “fidanzati” per le ragazze stufe di sentirsi chiedere “Quando ti sposi?”



http://static.freepik.com/foto-gratuito/cartone-animato-coppia-vettoriale_34-50537.jpg
A volte i familiari che continuano a domandare “quand’è che ti trovi un fidanzato? quand’è che ti sposi?” possono diventare decisamente pesanti.
Ancora di più in Cina, dove la superstizione ritiene che le ragazze nubili portino male, e sia particolarmente di cattivo auspicio essere single in certi periodi dell’anno, come il capodanno.
Un noto marketplace online cinese ha lanciato un servizio per le ragazze che vogliono evitare domande dai familiari sulla loro vita di coppia: permette infatti di “affittare un fidanzato”, con cui andare a cena da genitori o amici, o anche a fare shopping.
Il servizio è nato in particolar modo per coloro che vivono lontano da casa, e tornano a casa delle feste, e vogliono soddisfare le aspettative di amici e genitori.
Il costo non è proprio popolare, specie se confrontato con gli stipendi medi cinesi: la tariffa è oraria, ma spesso ci sono costi aggiuntivi ad esempio per il viaggio (per fare arrivare il “fidanzato”) o per l’acquisto di vestiti se si vuole che il fidanzato abbia il look che si desidera.
Fonte: notizie.delmondo.info

Sospetta che la moglie lo tradisca: le riempie l’auto di letame ( VIDEO)




Un marito tradito (o almeno, che pensava di esserlo) si è vendicato della moglie in modo, diciamo, insolito. L’uomo, del Lincolnshire, in Gran Bretagna, ha scoperto che la moglie trentasettenne aveva creato un profilo su un sito di appuntamenti online.

Sul sito, un portale specializzato negli incontri tra gente che vive in campagna, la donna raccontava di essere sposata da cinque anni, ma che il marito era “un completo idiota” e “completamente pazzo“. Nel profilo raccontava di amare solo due cose, la sua auto e il suo cavallo.

Il marito ha però scoperto la cosa, apparentemente perché la donna si sarebbe dimenticata di fare il log-out dal sito e l’uomo sarebbe quindi venuto a conoscenza del profilo. Il marito avrebbe dunque deciso di vendicarsi, riempiendo l’amata auto della moglie (una Peugeot cabrio) del letame del suo cavallo preferito (“per dimostrare quanto sono pazzo“, ha spiegato in un video pubblicato su YouTube). L’uomo ha anche lasciato un biglietto alla moglie, traducibile in italiano con “Buon San Valentino! (Non ‘fare merdate’ con me)”.

Non si sa se la donna, oltre a creare il profilo, abbia mai incontrato realmente qualcuno conosciuto sul sito.


Capra “ruba” auto …. Storia assurda ma vera ◄ CLICCA X LEGGERE LA NOTIZIA



capra 
“Pronto polizia? Mi hanno appena rubato l’auto” “Ha visto il ladro?” “Sì.” “Me lo può descrivere?” “E’ una capra…”. Una delle cose più difficili dell’esperienza vissuta dal 45enne austriaco Gunther Hauser è stato convincere la polizia di quel che era accaduto, e che non era ubriaco o drogato, o che aveva voglia di scherzare.
Il signor Hauser stava viaggiando lungo una strada di campagna nelle vicinanze di Radkersburg, in Austria, quando si è trovato di fronte una capra in mezzo alla strada. L’animale non dava nessuna impressione di essere disposto a spostarsi, nonostante l’uomo abbia provato a suonare il clacson e ad attirare l’attenzione della capra.
Alla fine l’uomo non ha visto altra soluzione che scendere dall’auto e cercare di spingere via l’animale, ma quando Hauser si è avvicinato alla capra, questa è scattata ed è salita sulla sua auto.
L’animale non solo si rifiutava di scendere, ma impediva anche all’uomo di entrare nell’auto, anche solo per prendere il cellulare. E nel frattempo aveva iniziato a mangiare i sedili dell’automobile.
Hauser si è quindi recato a piedi presso una casa a qualche chilometro:  ma anche qui non ha avuto fortuna. Infatti, trovando la porta aperta, l’uomo è entrato nella villetta, ma è stato scambiato per un ladro dai padroni di casa, che lo hanno costretto a fuggire.
Solo dopo aver chiarito con molti sforzi l’equivoco Hauser è riuscito a chiamare la polizia, che con qualche difficoltà ha convinto di quanto stava accadendo.
Per fare uscire la capra dall’auto, gli agenti hanno dovuto chiamare a raccolta numerosi contadini della zona.




martedì 9 aprile 2013

Condannato a un anno di prigione per avere rubato 8 centesimi



una moneta da 10 yen, come quella rubata dall'uomoProbabilmente pensava che se la sarebbe cavata con una ramanzina, se fosse stato scoperto, ma le cose non sono andate così. Il 66enne  Masafumi Tsuruhara, di Osaka, stava visitando il Monte Koya quando ha raccolto una moneta da 10 yen (pari a circa 8 centesimi di euro) che era stata lasciata come offerta ad una statuetta del Bodhisattva Jizo, protettore di donne, bambini e viaggiatori, le cui statue sono spesso posizionate lungo i sentieri delle montagne giapponesi.

La tradizione attribuisce cattiva fortuna a chi “manomette” le offerte, e nel caso di Masafumi Tsuruhara è stato decisamente così.

L’uomo è stato notato da alcuni passanti, ed è prontamente intervenuto un’agente di polizia che ha denunciato l’uomo, che è stato processato per il suo reato.

Nonostante Tsuruhara si sia difeso sostenendo che aveva preso in mano la moneta solo per giocherellarci perché era annoiato, e non intendeva sottrarla, il giudice lo ha condannato ad un anno e otto mesi di reclusione (l’accusa aveva chiesto due anni e mezzo).

L’uomo ha fatto ricorso, sostenendo che la pena era eccessiva per un furto che riguardava solo 10 yen, e in appello il giudice gli ha dato ragione solo parzialmente: ha sì riconosciuto che la pena era eccessiva, ma lo ha comunque condannato ad un anno di prigione in quanto “anche se erano solo 10 yen, l’intento criminale non può comunque essere ignorato“.
Fonte: notizie.delmondo.info

Avvocato addebita a cliente le ore in cui ha fatto sesso con lei



orologio
Gli avvocati americani non hanno una reputazione del tutto limpida nell’immaginario popolare, spesso dipinti come persone avide e pronte a tutto. L’avvocato Thomas Lowe, del Minnesota, non ha fatto niente per smentire questi preconcetti.
L’avvocato rappresentava una donna in una causa di divorzio, e tra i due è nata una attrazione reciproca, ed è iniziata una relazione. La relazione è durata circa sei mesi, fin quando Lowe non ha deciso che era il caso di mettere la parola fine per non mettere in pericolo il suo matrimonio.
La donna a questo punto si è accorta che per tutto il tempo Lowe le aveva addebitato il tempo dei loro incontri, sotto la voce “riunioni”. La donna ha tentato il suicidio, ma fortunatamente si è salvata: in ospedale, ha spiegato alla polizia le ragioni del suo gesto.
La polizia ha denunciato l’avvocato Lowe, con l’accusa di istigazione al suicidio e di condotta non professionale.  Il mese scorso la Corte Suprema del Minnesota ha sospeso a tempo indeterminato Lowe dal ruolo di avvocato, proponendolo per l’espulsione dall’albo.
Non sarebbe la prima volta che l’ex-avvocato si trova nei guai: nel 1997 era stato denunciato per avere comprato cocaina da un cliente.

lunedì 8 aprile 2013

Statua vivente stende con un pugno un rompiscatole (guarda il video)



A volte anche quelli più tranquilli perdono le staffe. E allora sono guai. Ne è un esempio quel che succede in un video che ha per protagonista una statua vivente che viene “molestata” da un passante, la cui performance non sembra apprezzata neppure dai passanti (si sente ad un certo punto uno gridargli “lascialo in pace!”).

E il risultato è che il mimo ad un certo punto perde le staffe e con un singolo, ben dosato, pugno in faccia stende il burlone.

Il fatto è accaduto in Australia, sulla Gold Coast.


giovedì 4 aprile 2013

IL PADRE PIÙ VECCHIO DEL MONDO.



http://i3.mirror.co.uk/incoming/article1381748.ece/ALTERNATES/s615b/The+world%27s+oldest+dadL’indiano Nanu Ram Jogi detiene il record di padre più vecchio del mondo: è riuscito a procreare il 21esimo figlio alla rispettabile età di 90 anni con la quarta moglie. E dice di non avere nessuna intenzione di smettere di fare figli, o almeno di fare sesso per provare ad averne
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...